Skip to content

pensieri e diversi

27 settembre 2014

Quanto è difficile mantenere i pensieri sullo stesso piano! Dire “pensiero” e non “idea”, però, ci fa andare avanti.

 

Fondare una filosofia con cui il pensiero non si chiuda e proceda verso direzioni sempre nuove. C’è il rischio di non dire, ma nessun altro.

 

Si può leggere un autore che la pensa come te? Si perde tempo, o ci si irrita nel riscontrare le proprie idee negli altri?

 

(dal mio ebook, La comprensione negata, http://www.amazon.it)

Annunci

From → filosofia, recensioni

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: