Skip to content

Sun-tzu: tecniche di controllo

28 ottobre 2014

dal mio ebook, Sun-tzu: L’arte della guerra per conoscersi (www.amazon.it)

Talvolta molti pensieri ci assalgono, e siamo invasi da ogni tipo di conflitti. La nostra vita va alla deriva, senza via di scampo. È una crisi generale. Il mondo è avvolto da una cappa oscura. Sunzi ci mostra la situazione in maniera meno catastrofica.

“In linea di massima, governare la moltitudine è come governare pochi uomini. Si tratta di effettuare le opportune divisioni numeriche.”

Ciò è stato chiarito nel capolavoro di Kurosawa, I sette samurai, dove certi principi strategici si espongono con chiarezza. Un samurai si barrica in una gola, cosicché i suoi nemici debbano passare a uno a uno per il varco, e lui possa abbatterli nel corpo a corpo. Anche in psicologia si può fare così, qualora molti conflitti invadano la mente. L’affrontarli uno a uno ci permetterà di superare la confusione, nonostante che la situazione sembrasse senza sbocchi.

L’attacco di sorpresa è una buona tattica. Si sposti l’attenzione da un problema all’altro, da una difficoltà che riteniamo insormontabile all’altra. Non consideriamo l’insieme, ma solo una parte. Spostiamo di continuo l’attenzione, parliamo del nostro problema con gli amici, o meglio con uno specialista, cambiamo tema; tutti i diversivi, e in particolare le attività artistiche o hobby, si prestano.

Sunzi fa una distinzione, e parla del concreto e del nudo, o del pieno e del vuoto, per usare traducenti più diffusi.

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: