Skip to content

Notifiche per Severino cimiteri

10 novembre 2014

… Dunque oggi meno che mai si avverte l’esigenza che il filosofo convinca qualcuno o dimostri una sua posizione, a che servirebbe nell’era del nonsense? Eppure si vede che tanti dibattono e si dibattono alla ricerca della dimostrazione dell’argomentazione che mai potrà esaurire i percorsi dello spirito. Difficile non contrapporsi agli altri, tacere di fronte alle loro lungaggini ed improprietà, guardare l’improprietà dentro di sé e poi accennare a quella degli altri, scorgere in essi il tarlo dei difetti che proiettiamo, perché potremmo vedere soltanto in noi stessi. Mettersi a scrivere nella vana speranza che le proprie parole servano a qualcosa, non vengano distorte e possano permettere, soltanto loro, quella trasmissione da mente a mente che invano cercammo in ogni dove–Severino cimiteri ci ha forse insegnato questo, o forse lo abbiamo insegnato noi guardandoci allo specchio delle parole altrui, soltanto nostre–

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: