Skip to content

Limiti della critica

1 dicembre 2014

Libri di due tipi: i primi, per coloro che già sanno, e sono compagni del filosofo; gli altri per gli ignari, i quali potrebbero progredire nella conoscenza. I primi sono caldeggiati da Platone, gli altri da Schleiermacher. In realtà, esistono solo i primi. Gli altri sono fardelli di memoria, e hanno valore unicamente nell’ambito di questa funzione mentale.

Ogni dissenso vale poco, e indica i punti deboli del contestatore: che lui si irriti o meno, sono sempre i suoi problemi, irrisolti, a celarsi dietro le sue parole. Incapacità di comprendere il sufismo. La posizione del cadavere, lavato dal maestro.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: