Skip to content

Dove Laozi e Qohelet si incontrano

21 dicembre 2014

Ciò che non si coglie subito è preso, dopo, a fatica e insufficientemente. L’idea che ogni cosa si perda al sole cocente del giorno e insegua un suo miraggio è analoga. Le stagioni si rincorrono in un cielo senza scopo; questo è il messaggio del taoismo e del Qohelet: non un messaggio, dunque. E’ la stessa voce che denuncia la presenza del delitto nel diritto e il connubio tra giustizia e danno. Si perde nel godimento, che accomuna uomini e animali. Una psicologia che tenga conto di entrambi non è ancora nata, seppure in gestazione. Ogni test della vita dovrebbe rivelarcene l’esito, o almeno i suoi parametri.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: