Skip to content

Il nudo e la vacanza

21 dicembre 2014

I miei giorni sono hebel, parola dal Qohelet che solo Ginsberg rende adeguatamente: “nonsenso”. Io vado oltre: nonsense, sciocchezza, scarto, assurdità, vuoto, assenza di significato. Come un filo di vento, o il passaggio del soffio del respiro. Mi distolgo dall’ascetismo o dalla vocazione, e vagheggio un viaggio nei suoi domini, benché vi sia giunto da sempre.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: