Skip to content

Il nudo o il mistero

22 gennaio 2015

I passi migliori dell’opera di un filosofo mi paiono quelli in cui la parola stenta a giungere, appena si invoca la potenza di un Nume, o si risponde come un profano, goffamente e balbettando. Cos’altro è, in Aristotele, l’asserzione secondo cui c’è qualcosa che provoca il passaggio dalla potenza all’atto? Questo qualcosa è il mistero, o forse il nonsense stesso. Anirvacaniya dello Stagirita. In altre versioni, la causa efficiente s’incarica del compito; ma fino a che punto lo assolverebbe?

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: