Skip to content

Le metafisiche dell’oggi

23 febbraio 2015

Una metafisica dell’originario sarebbe meno vincolante di quella del retromondo? Le due possibilità dell’esorcismo del nudo non si giocano anche qui? Indeciso, mi chiedo se la ricerca dell’autentico non marchi una difficoltà, vale a dire una carenza. Come se ritornasse un progetto, un traguardo. Gli orizzonti del senso sono ancora possibili? O l’inseguimento del “volto prima della nascita” si sottrae a certe prese? Le fonda, insomma, o se ne distoglie?

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: