Skip to content

Limiti della scrittura

23 aprile 2015

Basta! Scrivere libri per distratti che non li colgano o siano pronti a critiche! Distruggere, anziché paludarsi di nuove, buone intenzioni. Non mi è chiaro se si tratti di un atto di debolezza, l’ultima, o della straripante energia di uno spirito che non vuole più venire a patti, neppure con se stesso.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: