Skip to content

Epoché e tathata

17 maggio 2015

La sospensione del giudizio in materia epistemica conduce gli scettici a considerare una torre rotonda da lontano, quadrata da vicino. Il fautore del nonsense osserva le cose come sono, nella loro limpidezza, e non accenna a illusioni sensoriali; è il mondo dell’ oltre che gli è oscuro, solo perché non vuole approfondirlo. Diffida, infatti, di ogni acquisizione tardiva, lenta e graduale: sa che l’esistenza gli si para davanti agli occhi.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: