Skip to content

La logica dei due piani di realtà

26 giugno 2015

Davidson esce dal determinismo, negando che ogni evento sia legato a un altro in base a una rigorosa
concatenazione causale o scientifica. L’ambito della legge è limitato. Io aggiungerei: è limitato al samvritisatya, lo sfondo antropocentrico in cui inscriviamo le occasioni. Arrivati al nonsense, non ci sono più leggi, e io muovo il braccio perché…Manca una causa o una legge; non è detto che in assenza della prima si constati automaticamente l’assenza della seconda, ché, altrimenti, ci troveremmo ancora nella legge.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: