Skip to content

L’inconscio nella scrittura

24 agosto 2015

Che l’autore di un libro o il fautore di una filosofia sappia cosa dice è illazione, come se un individuo fosse considerato responsabile delle sue azioni. Il concetto di inconscio contrasta con certe ingenuità. Di più: l’elemento nonsensical si prenderà sempre beffa di ogni coordinazione o univocità di intento. Non solo è impossibile una terminologia coerente, ma anche un intendimento o una visione articolata della vita. Il nudo va oltre, perché non pretende alcuna coesione.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: