Skip to content

Marx e Stirner

5 novembre 2015

O si potrebbe dire che il rappresentante dell’epoca, quel Max Stirner irriso da Marx ed Engels,aveva anticipato troppo; si potrebbe suggerire a Robert di volgersi in quella direzione, ma lui se la vieterebbe: l’Unico di Stirner gli parrebbe intriso di seità (selfhood). Troppo facile fraintendere Stirner, e la sua dimensione iperanarchica, riconducendola all’egoismo, all’egocentrismo. Dopotutto, è ciò che fece Marx, parlando di un San Max che andava negato, cancellato…
(Dal mio libro: La filosofia di Robert Wyatt, dadaismo e voce: unlimited, Milano-Udine. Mimesis 2014)

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: