Skip to content

Dogen: Ciclo vita/morte

26 novembre 2015

Shoji, titolo di un altro saggio, è il termine che sta per «vita/morte». Il pensiero sinogiapponese, più concreto e pragmatico di quello indiano, se ne serve per definire la reincarnazione: è parola molto più semplice dell’astratto samsara. Dogen ribadisce il pilastro della sua logica: «Poiché il Buddha si trova nel ciclo vita/morte, non esiste il ciclo vita/morte». Ogni aspetto della realtà rinvia a un altro: il Buddha rinvia alla reincarnazione, e viceversa. Sarebbe sciocco rifiutare il ciclo o riconoscerlo, ma la concezione dei piani di realtà permette di uscire dall’impasse. Il maestro cinese Chia-shan l’aveva già affermato, ma Dogen esprime una convinzione propria…
Leonardo Vittorio arena, lo spirito del Giappone, Milano, Rizzoli 2008

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: