Skip to content

Il Chan: parlare o tacere

25 marzo 2016

Pensare che esista una spiegazione non è ancora il punto della questione. Qualcuno lo
coglie lo stesso, e conclude che la spiegazione non esiste. Ciò anticipa Heidegger e le
attitudini ermeneutiche dei postmoderni. Si va in cerca di una frase che non sia una frase.
“Di ciò di cui non si può parlare, occorre tacere.” Oppure: “di ciò su cui si dovrebbe
tacere, occorre parlare.” Non è il capovolgimento dell’assunto di Wittegenstein: siamo in
un’altra dimensione. O forse si tratta ancora della stessa cosa. Neanche la distinzione tra le teste dei patriarchi, ammesso che sia questo il perno del discorso, evoca la comprensione. Ma una filosofia mirata alle argomentazioni, questa sì che sarebbe inadeguata!

da: Leonardo arena, il libro della tranquillità, Kindle Edition

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: