Skip to content

Sound Minus Music No Limit

19 aprile 2016

Scelsi non distingue a primo acchito la musica dalla non musica: il suono è alla base di tutto. Come nella Qabbala, come nella Mimamsa-Vedanta, secondo le quali un suono/parola fonda l’universo. Ma lui è ancora più vicino a John Cage, per altri versi: il suono è onninglobante, fino a sfociare nel non-suono, nell’esserlo, non-suono, come suono del nulla ma non e mai assenza di suono. E soprattutto, le musiche non occidentali hanno lo stesso diritto di essere definite musiche, una precisazione che oggi sembra scontata, ma non lo è, in quanto, in ambiti diversi, nel filosofico, poniamo, si insiste ancora a dire, nel secolo XXI, che la filosofia nasce in Grecia e può essere soltanto greca. Il suono, poi, trionfa sulla musica, la assorbe, ne è assorbito, e richiede attenzione, al di là dei generi o le mode. “Il suono esiste di per sé senza la musica” (S101, p.6).

da: Leonardo Arena, Scelsi: oltre l’Occidente, Falconara, Crac edizioni 2016

http://edizionicrac.blogspot.com/2016/03/leonardo-vittorio-arena-scelsi-oltre.html

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: