Skip to content

Wittgenstein: filosofia autocritica

26 aprile 2016

“Da un lato la mia teoria della raffigurazione sembra l’unica possibile, dall’altro sembra esservi un’irresolubile contraddizione!” (L. Wittgenstein, quaderni 1914-1916, Torino, Einaudi, p. 104).

A prescindere dal contenuto concettuale della frase, si noti come, di nuovo, il filosofo Wittgenstein osi accusare la propria dottrina di contraddizione! Pochi lo hanno fatto, ma mi piace ricordare Schopenhauer: egli ha indicato un’aporia centrale nel suo pensiero, e un critico l’ha presentata come una sua scoperta. Altri gli hanno creduto, e hanno lodato il critico…Mi preme dire che ciò cui Wittgenstein accenna è una teoria, come tale passibile d’errore ed esposta a contraddizioni. Se la teoria chiama in causa la persona, la sua raffigurazione del mondo, la contraddizione è insanabile, e sana.

da: Leonardo arena, l’altro Wittgenstein, Kindle Edition 2015

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: