Skip to content

Gli stati d’animo

19 maggio 2016

La debolezza va preferita alla forza, cui mai si dovrebbe indulgere; è un altro modo di privilegiare la non azione: l’universo di Liezi è stabile e tranquillo, ignora alterazioni o bruschi sommovimenti. Quale interlocutore è inadatto a recepire la dottrina? Sicuramente colui che lotta con se stesso, senza mai perdonarsi. Gli stati d’animo sono i veri nemici dell’uomo, come unico impedimento alla saggezza; lo mostrano diverse storie. Alcuni suoi amici si fanno beffe d’un anziano, indicandogli un posto che corrisponderebbe alle rovine del suo paese; poi, quando l’uomo scoppia a piangere, gli confessano che non è il suo luogo natìo. Col risultato che, quando arriva in patria, il vecchio non prova dolore.

da: Leonardo Arena, L’innocenza del Tao, Kindle Edition 2015

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: