Skip to content

Taoismo inafferrabile: 庄子

6 giugno 2016

È molto più arduo discutere del taoismo che del confucianesimo; qui l’esposizione può prendere le mosse dalle parole e dai concetti, mentre lì si ha a che fare con un materiale vago e sfuggente: ogni focalizzazione speculativa rischia di prenderci la mano, per confondere anziché chiarire; e proprio quando si pensava di aver delucidato un termine chiave ci si accorge che l’autore voleva accentuarne la polivalenza semantica. Ciò nonostante, l’essenza del Zhuangzi potrebbe rivelarsi sorprendentemente semplice: la gru ha le zampe lunghe, l’anatra le ha corte; né l’una né l’altra dovrebbe deplorare la propria condizione. È meglio conformarsi alla spontaneità: accorciare o allungare sarebbe superfluo, per non dire nocivo; forse Zhuangzi non ha da comunicarci altro.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: