Skip to content

(Peace, Love and) Understanding?

25 giugno 2016

“E a volte Watt capiva tutto, e a volte capiva molto, e a volte capiva poco, e a volte non capiva niente, come adesso.” (S. Beckett, Watt, Milano, Sugar n.d.)

L’uso della congiunzione e indica che tutti i momenti di Watt vanno intesi nel contempo: solo il pensiero convenzionale distingue i tre tempi. È importante il capire? Non ci dà una visione edulcorata della realtà? Si dovrà dubitare della portata della comprensione: come e quando si può dire che si capisce poco, molto, o nulla? Chi è che ne detta le regole, i parametri? Forse siamo fatti per qualcosa in più del capire.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: