Skip to content

Wittgenstein: Sbattere contro il muro del linguaggio

7 luglio 2016

“Ciò che, nel linguaggio, si specchia, non posso esprimere con il linguaggio” (L. Wittgenstein, Quaderni 1914-16, in: Idem, Tractatus logico-philosophicus, Torino, Einaudi, p. 135).

Difficile non pensare a Nietzsche, scopritore dell’antropomorfismo viscerale. Forse si potrebbe esprimere nel linguaggio ciò che vi si rispecchia, ma si dovrebbe trovare un altro linguaggio, per decodificare il processo, e poi un altro ancora, un altro, e così via. Ciò apre la porta al metalinguaggio, ma saremmo più dalle parti di Russell che di Wittgenstein. Come ricordava Karl Kraus: sbattendo contro il muro del linguaggio ci si può procurare dei bernoccoli.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: