Skip to content

Daodejing filosofico?

7 agosto 2016

Laozi antimetafisico, chiacchierone e psicologo. Filantropo, perché aiuta il lettore a pensare in altro modo. La sua opera potrebbe non essere la matrice della filosofia cinese; forse arriva tardi, allorché le grandi correnti speculative si sono già mostrate. Ma si possono determinare le radici del pensiero cinese all’epoca delle “Cento Scuole”?
Il Daodejing tende a confondersi con altre opere: non lo si può ritenere originale o autonomo. Non è frutto d’una scuola, né il capostipite di una nuova tendenza filosofica. Usando il termine “filosofico” mi espongo all’equivoco, perché esso ha acquisito accezioni specifiche nella cultura occidentale.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: