Skip to content

Psicoanalisi come non-terapia

20 agosto 2016

L’equivoco razionalista, dogmatico, oscurantista e normalizzante: che la psicoanalisi sia indissolubilmente legata alla terapia, mirando alla guarigione o almeno a un alleviamento dei sintomi. Lo stacco: si può analizzare, qualunque cosa ciò significhi, senza volgersi a questo bersaglio, nella prospettiva di una teleologia. Può esserci della psicoterapia, ma non va cercata sul fronte della psicoanalisi: con maggior veemenza persino di Freud, Lacan insiste su questo, scoraggiando i pazienti e i loro analisti velleitari. Ci si chiederà quale potrebbe essere il fine dell’analisi: nessuno, si dovrebbe rispondere in tutta onestà, seguendo la pista e la prudenza di Freud. Se anche restasse questo solo tratto freudiano nell’impalcatura lacaniana, non se ne sarebbe perso l’essenziale.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: