Skip to content

Angoscia e suoi percorsi

3 settembre 2016

La vera angoscia è quella di cui non si avverte la causa, che si ignora di albergare. Qualcosa ci condiziona e ci impedisce di godere: si una cappa su di sé, e non si percepisce. Il corpo lo sa, e ne viene influenzato, nella digestione, nel sonno. Saperne la ragione non aiuta: meglio far finta di niente, e imputare l’angoscia a un demone; si potrebbe scoprire che vuole il nostro bene. È difficile crederlo, finché l’angoscia ci avvince; poi riprendiamo i sensi, e diventiamo saggi.

da: Leonardo Arena, Illusioni, Kindle Edition 2016

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: