Skip to content

Identikit di un maestro del nudo

4 settembre 2016

Nel campo dello spirito, un maestro non insegna o non dovrebbe. È strano dirsi un maestro? Un maestro agisce nell’ombra, non fa proseliti; ne ha abbastanza, siano pochi o molti. Se li volesse, non sarebbe un maestro. Dal maestro ci si aspetta che viva e agisca al posto nostro, che dia i suggerimenti giusti, o resti in silenzio, imparziale. Egli dovrebbe tirar fuori da ciascuno il meglio di sé; se dogmatico, condizionerà gli altri, e forse avrà molti allievi, ma non gli farà del bene. La pubblicità può nuocergli; si può credere che quando l’allievo è pronto il maestro arriva? Talvolta è così, oppure il processo è accelerato dal maestro. La sua vita è piena di contraddizioni, e si articola su due piani, convenzionale e supremo. Spesso sembra che l’attenzione del maestro per il convenzionale, la pubblicità e il proselitismo lo metta in discussione. Maestro è chi ascolta l’altro e lo incanala su quell’unica via per cui è destinato.

da: Leonardo Arena, Illusioni, Kindle Edition 2016

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: