Skip to content

Domande dell’allievo

9 settembre 2016

In una conferenza o lezione capita che qualcuno ponga domande intimidatrici: non vuole risposte, neanche far bella figura, ma ricevere attenzione. Lo stesso in un gruppo, ogni qual volta qualcuno sente l’esigenza di parlare di sé. Su qualsiasi argomento, interviene e si dilunga su un esempio personale, anche fuori luogo. Pretende di essere ascoltato, e ripete il racconto nel ruolo di protagonista. L’allievo vuol far capire al maestro che è bravo, e non ha perso una parola della lezione. Nessun atteggiamento lo soddisferà; se il maestro gli risponde, ha nuove domande in serbo, altrimenti diventa ostile.

da:Leonardo Arena, Illusioni, Kindle Edition 2016.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: