Skip to content

Il sogno dentro al sogno

9 novembre 2016

“Il sogno è un sogno in un altro sogno, e nel sogno di un altro” (J. Derrida, Glas, cit.,p. 303).

Si potrebbe rinviare a Lewis Carroll, ad Alice, dove qualcuno è solo una cosa nel sogno di un altro. Si resterebbe sul piano della cultura occidentale, per bocca di uno dei suoi massimi esponenti nonsensical. Oppure a Zhuangzi, dove il sogno della farfalla ammette un altro, Zhuangzi stesso, il quale si interrogherà sulla questione: se non stia facendo il sogno di un altro, sia quando si crede una farfalla, sia quando, da sveglio, si chiede se non sia la farfalla che si crede Zhuangzi. Da ciò la moltiplicazione dei piani di realtà: “chi sogna chi” è la questione, mai dissipata. A proposito del sogno, Cartesio vorrebbe dire l’ultima parola, non essendo possibile stabilire se si stia sognando o no. A me sembra che si torni sulla questione, se il sogno sia nostro o di altri. In questo divario tra l’io e l’altro, sul piano della veglia, si potrebbe affermare che il dilemma si moltiplica, da cui le difficoltà di comunicazione che affliggono gli esseri umani, sempre smarriti nei sogni degli altri.

L. V. Arena, L’altro Derrida, ebook 2015

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: