Skip to content

Stirneriana

16 dicembre 2016

Sera come tante, nel diversivo/distracting, oche su internet, quelle del central park, Salinger a chiedersi dove vanno in inverno…mentre penso a Stirner apro Jenseits von Gut und Boese e vi leggo: Ein Talent haben ist nicht genug: man muss auch Eure Erlebnis dazu haben; ottimo preludio, per gli amici, per me, per tutti. Stirner mi fa pensare a Wang Chong e rammento una lectio/conferenza di qualche anno fa sul tema Stirner e il taoismo, mia nell’Ascoli assonnata. ciò detto, apro Stirner: ho fondato la mia causa sul nulla, pedanteria di chi distinguerà nulla dal nulla, vado avanti, ma non è il nulla del vuoto bensì quello creativo; allora dovrei essere buono o cattivo, nel senso del vel? e anche Max accenna alla dimensione Jenseits, dove si va oltre, al di là, del bene/male, come in Nietzsche, come in noi tutti, mentre nulla evoca il wu di cui Zhao Zhou disse che era la risposta alla natura buddhica del cane (Wumenguan, 1) e che suona bene anche in giapponese (mu); non affrettarsi a dire del nulla, giusto Max? tu ti differenzi da Hegel, dai maestri/padroni del pensiero, tu non parli dall’università e non sei neanche un reietto dell’università, come Nietzsche, come Schopenhauer, loro tentarono di entrarvi, tu restasti fuori dalla porta e insegnavi a fanciulle ignare dell’Unico; tu, ah un po’ come me, quando ero “il prof di pedagogia” per le suore (suorine?) e poi researcher o forse neanche quello, accademia, non dei lincei, il nulla creatore da cui l’unico, in quanto crea, crea tutto. ecco questo è lo stile, non Nietzsche, forse più “purgato” (Ah, Max…), ma pur sempre stile; pausa, mi accorgo che dirò tanto di Max non dicendolo, ma non come San Karl o San Friedrich (E.), no, non L’ideologia tedesca, che doveva restare preda dei topi, e neppure san Roberto C., l’editore che accusa Nietzsche di essere ancora nel sistema, proprio lui che edita se stesso, il borghese sordiano…ehe, eh, crasse risate, Max, facciamocele insieme, eh eh, andiamo avanti…pause…Max dice che neppure la causa del bene è tale, è la sua, può essere causa, bravo Max, Samuel Beckett non si sarebbe espresso diversamente…(continua)

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: