Skip to content

Nietzsche e/o Jung

27 gennaio 2017

“Nessuno può ridere leggendo Nietzsche”(C. G. Jung, Letters, vol. I,1906-1950, a cura di G. Adler, New York, Ratledge 2015; edizione digitale).

Nietzsche è tragico, parla di Dioniso, dell’orgia. Chi ne ridesse mostrerebbe di non averlo capito. Nietzsche è trascinato dalla furia della sua interpretazione dei Classici greci, del mondo. Jung diventa Nietzsche scrivendo il Libro rosso.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: