Skip to content

Inconsci collettivi

31 gennaio 2017

“Riguardo all’inconscio collettivo, non dovremmo pensare né all’ordine né al disordine” (C. G. Jung, Letters, vol. I,1906-1950, a cura di G. Adler, New York, Ratledge 2015; edizione digitale).

La logica formale non fa presa su questo inconscio, che non è un concetto filosofico. Ordine e disordine sono concetti antropomorfici, inservibili. Questo inconscio travalica l’umano e la specie. Si appella a un universo indifferenziato.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: