Skip to content

Quanti: accenno al parallelo

6 febbraio 2017

“Nel famoso esperimento della doppia fenditura, gli elettroni vengono sparati uno alla volta attraverso una barriera di interferenza con due fenditure e registrati su un materiale del tipo di una lastra fotografica dietro la barriera. Se una fenditura è aperta, ogni elettrone lascia una impronta sulla lastra come una particella. Tuttavia, se entrambe le fenditure sono aperte, quando un vasto numero di elettroni vengono sparati, l’impronta lasciata sulla lastra indica che sono passati attraverso entrambe le fenditure nello stesso tempo, secondo uno schema ondulatorio” (leaving a wavelike pattern) (Dalai Lama,The Universe in a Single Atom, New York, Morgan Road Books 2005, p. 61).

L’esperimento funziona anche con un singolo elettrone, il che ne rende più stupefacente l’esito. Particella od onda, viene in mente che la vera natura degli elettroni non è né l’una né l’altra. Anche parlare di onde o particelle è un tributo all’antropomorfismo – lo si ammetta allora come ipotesi di lavoro, da non prendere alla lettera.
(L. V. Arena, Quanti orientali, forthcoming)

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: