Skip to content

Archetipi e loro destini

8 febbraio 2017

“I motivi psicologici non sono ancora stati catalogati, in quanto il loro nome è legione. Ne troverete in quantità consultando l’indice analitico del mio libro Trasformazioni e simboli della libido.”
(C. G. Jung, Letters, vol. I,1906-1950, a cura di G. Adler, New York, Ratledge 2015; edizione digitale).

Un consiglio da seguire subito. Dopo Jung la psicologia degli archetipi ha tentato l’impossibile, una classificazione. La presenza di sempre nuovi archetipi – il viandante, l’orfano, il mago, ecc.- è scoraggiante. L’opera in questione segna il Risveglio di Jung dai suoi maestri, Freud in testa. Un passaggio necessario, e doloroso, per chiunque voglia avventurarsi nel processo di individuazione. Si resta soli a lungo, ma poi si giunge a destinazione.

(L. V. Arena, L’altro Jung, forthcoming)

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: