Skip to content

l’esperienza picco del nudo

14 gennaio 2018

È una situazione comune: cerchiamo ciò che abbiamo già e che ci circonda, ma non lo vediamo, proprio perché ci circonda. Ci aspettiamo una meta remota, esterna, e ci sforziamo di attingerla. Tutti noi abbiamo vissuto certe esperienze, ma ce ne siamo distolti, reputandole illusorie. La percezione della nudità suscita diverse reazioni.  Possiamo ritirarcene spaventati o provare un senso di inadeguatezza, credendo che quanto s’è visto non sia la meta bensì uno stadio provvisorio o una deviazione (Leonardo Vittorio Arena, Sul nudo. Introduzione al nonsense, Milano Udine, Mimesis 2015, p. 36).

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: