Vai al contenuto

Yoga: il conferimento del senso

18 gennaio 2018

La natura degli oggetti sottili può essere ricondotta allo stato senza forma. (1.45).

Questi oggetti sono metafore di una condizione talmente impercettibile da apparire inesistente, pertanto si chiama nuda. Osservandoli a fondo, attraverso la meditazione, potremmo capire che la realtà non ha senso, o che glielo conferiamo noi, il che è lo stesso.  Il corpo sottile è anche il nome per ciò che si deposita alla morte, in attesa di nuove incarnazioni.

(Patanjali, Yogasūtra,  traduzione e commento di Leonardo Vittorio Arena, Milano, Rizzoli 2017 terza edizione, p. 43.)

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: