Vai al contenuto

L’ultimo giorno di vita

16 febbraio 2018

La non distinzione si può collegare al nudo. Dove tutto è possibile, il nudo si mostra. Come nell’airone. Ciò che ce ne discosta è l’idea che esistano tempi giusti o sbagliati. Per agire, per vivere. Non ci interessa la scelta della data. Ogni data è buona, in vista del nudo. La data non ha significato. Anche questo ci riporta al “non so”. Non so qual è il giorno per vivere, per innamorarmi. Gli altri fanno parte di un calendario: quello dell’esame, del matrimonio, di un battesimo o una morte. I giorni più significativi sono intercambiabili.

 

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: