Skip to content

Invecchiare a volo d’uccello

13 marzo 2018

Quest’autunno
mi sento vecchio-
uccelli tra le nuvole.”

Matsuo Bashō

Come il volo delle nubi è intralciato dallo stormo, così Bashō avverte accanto a sé un nuovo ospite nel viaggio annuale: la vecchiaia, che però non denigra né pretende di amare. L’attrazione e la repulsione sono parimenti dimenticate, e restano soltanto l’andare e il venire, mere attività esistenziali. Bashō canta di uno spostamento continuo, analogo a quello degli eventi. Imparò a vivere nel mondo senza appartenergli e la dimensione del viaggio, la peregrinazione, lo preservò dall’infiacchirsi e dal dogmatismo. Occorreva una pratica spirituale impervia, la composizione di haiku lo aiutò.

Leonardo Vittorio Arena. Lo spirito del Giappone, Rizzoli, Milano 2017, quinta edizione.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: