Skip to content

Un’istantanea della naturalezza

21 marzo 2018

“Flebili, i crisantemi
si ergono,
dietro l’acqua.”

Anche qui, come nel cha no yu, il ritrarsi delle cose lascia spazio ad altre nascite. Il manifesto si impone a spese del celato. La forma e il nudo si intrecciano di nuovo, stavolta nella modalità di una emersione: la punta dell’iceberg è coperta dal minimo visibile. È l’idea di aletheia di Heidegger: il vero si realizza nascondendosi; l’iki vi insisterà. Convivono il flusso delle cose e la stasi, nell’istantanea che ci restituisce il singolo evento stagliandolo sullo sfondo eterno.

Leonardo Vittorio Arena. Lo spirito del Giappone, Rizzoli, Milano 2017, quinta edizione

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: