Vai al contenuto

Di un eterno ritorno dello stesso

20 luglio 2018

Ci si è chiesti se la menomazione psichica non sia peggiore della fisica, d’un braccio o una gamba, e si ha paura di rispondere di sì, come se il destino potesse umiliare la nostra tracotanza. Dire che si ha la parvenza d’un sì è accettabile, avendo vissuto sulla carcassa i difetti dello svantaggio, mentre la vita ci presenta il conto da vecchi, quando tornano i problemi che credevamo esorcizzati.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: