Skip to content

La soave insidia del non

20 luglio 2018

“Non esistere” pretende di vivere la non esistenza fino in fondo. Che strano! Come se le sentenze più vere fossero un gioco di parole, un’assimilazione senz’appello. Se parliamo di non esistenza, il calembour sembra calzante. Non pensiero è diverso dall’assenza: l’articolazione verbale pecca.

Annunci

From → filosofia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: