Vai al contenuto

orizzonte perduto

tutto ciò che abbiamo accantonato nella vita e che bussa alla porta in silenzio

sogni di individuazione

quando la mente si scioglie

un mondo di marionette

come uscirne non è in questione, ma abitarvi

un ricordo da mondi lontani

li guardiamo da un caleidoscopio e restano lì

musica è filosofia

separate da una barra (/) non significante

nosound a pieno titolo

la pietra angolare

lei non era più un sogno

staccarsi dalle illusioni o viverle all’eccesso: il medesimo

un argomento amato, senza dimostrazione

troppo spesso ci dimentichiamo del Sé, per annegare nell’Io

al di là del velo di maya

si teme sempre di scorgere il proprio viso nello sguardo altrui

il viandante e la sua ombra

come quando si desta l’incensiere all’alba di una scogliera deserta